Home » Sai perché vuoi scrivere?

Sai perché vuoi scrivere?

Vuoi scrivere narrativa. Lo hai deciso da tempo, o adesso, o forse ci stai ancora pensando.

  1. Lo vuoi fare per raggiungere un pubblico disposto a pagare per leggere le tue opere. 
  2. Hai capito che si tratta di farsi il mazzo e vedere, con ogni probabilità, ben pochi soldi.
  3. Che tu ti ritenga di avere un buon livello di scrittura o meno, vuoi metterti in gioco e partire da zero.

Ora, fermati e rifletti. Quello che hai appena letto ti fa storcere la bocca? Se in realtà vuoi scrivere per uno di questi motivi:

  • il piacere di farlo
  • sfogarti, o comunque perché ti fa stare meglio
  • pensi di farne un lavoro che ti permetta, come minimo, l’autosufficienza economica in tempi ragionevolmente brevi
  • qualunque altro motivo il cui scopo riguarda solo te, e non i tuoi potenziali lettori

 Qui potresti trovare informazioni utili; ma non te lo garantisco.

Diciamo che non lo so. Prima di buttarmi nella scrittura con quel che ne consegue, vorrei tastare il terreno. Come posso fare?

Dovresti fare i conti con le tue risorse, innanzitutto.

Nell’improbabile ipotesi che tu abbia moltissimo denaro a disposizione, puoi comprare subito i corsi che ti segnalerò. Può darsi che funzioni, però è un approccio che non condivido, e che in generale si applica alla situazione di pochissime persone.

È più probabile che tu voglia partire con un approccio morbido che all’inizio richieda un modesto investimento di tempo, e nessuna spesa. 

Se l’inizio è promettente, dovresti poi iniziare a dedicare tempo a:

  1. Studio delle basi della teoria (gratis)
  2. Lettura della narrativa (spesa modesta)
  3. Pratica della scrittura (gratis)

Ora che sai quello che vuoi, vediamo se hai quello che serve per ottenerlo (sì, ce l’hai: ma devi valutare quanto).

Questo articolo fa parte della raccolta di consigli per scrittori dilettanti.

A chi può piacere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *